Crea sito

Categorized | Attualità, Editoriali

Berlusconi assolto… viva Berlusconi.

berlusconi

“quando ho appreso la notizia dell’assoluzione a “Porta a porta” ho pianto dalla commozione.Forza Silvio siamo ancora e sempre con te.”

“Berlusconi FINALMENTE ASSOLTO.Ma la procura di Milano non pagherà’ per questo ignobile processo,anzi è’ già’ pronta per il Ruby ter.INCREDIBILE MA VERO.”

“COME UN PARTITO CHIAMATO DEMOCRATICO E UN PRESIDENTE COMUNISTA PER ODIO E VENDETTA HANNO ROVINATO UNA PERSONA FREGANDOSENE DI ROVINARE ANCHE LA NAZIONE E IL POPOLO!”

Berlusconi assolto. La Cassazione rigetta il ricorso contro l’assoluzione di B. Quelle che leggete qui sopra sono alcune delle “chicche” che i suoi fans inviano al sito di Forza Italia. È Berlusconi stesso a lanciarsi nei ringraziamenti di quanti lo hanno sostenuto e creduto in lui nonostante la “persecuzione” dei magistrati:

Non avendo mai avuto nulla da rimproverarmi, ero certo che le mie ragioni sarebbero state riconosciute. Rimane però il rammarico per una vicenda che ha fatto innumerevoli danni non solo a me, alla mia famiglia e alle altre persone innocenti coinvolte, ma a tutti gli italiani, alla vita pubblica del nostro paese e alla nostra immagine nel mondo.

Ringrazio gli avvocati che mi hanno assistito, le persone care, i miei amici e collaboratori che mi sono stati vicini e mi hanno sostenuto in questi anni.

Ringrazio i leader politici di tutto il mondo, e i milioni di italiani di tutte le fedi politiche, che mi hanno testimoniato stima e rispetto e che non hanno creduto al fango che è stato gettato addosso alla mia persona ma anche alle istituzioni della Repubblica.

Ora il nostro può avviarsi verso la riabilitazione che gli consentirà di “scendere” nuovamente in campo. A noi resta lo sbigottimento per un sistema giudiziario, ma prima ancora politico, che veleggia tra le interpretazioni della Legge senza una soluzione di continuità e di certezza. È colpa della magistratura? Perché B. è stato assolto?

Il polverone che viene sollevato sapientemente in questo tripudio di “indignazione” verso la giustizia che ci tormenterà per le prossime settimane e darà sicuramente giustificazione a qualche altra gioiosa “inciuciata” per risarcire il reprobo riabilitato nasconde la realtà – come sempre.
A breve inizierà un nuovo processo Ruby ter che già viene preso di mira come continuazione della persecuzione al nostro.
Dalle pagine del Fatto Quotidiano si possono però ricavare alcune considerazioni importanti. La stessa difesa di Berlusconi ha ammesso che in quei di Arcore si sono svolte delle cene “piccanti”; che a queste cene hanno partecipato delle squillo e che alcune di essi erano minorenni; non solo, la difesa ha ammesso che ci fu anche la “pressione” esercitata sui poliziotti per la liberazione di Ruby:

Anche la sentenza d’appello che l’ha assolto ha confermato che le “cene eleganti” erano il dispiegamento di un “sistema prostitutivo” di cui facevano parte anche minorenni. E che le pressioni sui funzionari della questura, per ottenere un indebito vantaggio, ci sono state, con un “abuso della propria qualifica per scopi personali”. Lo ha ammesso perfino l’autorevole difesa del professor Franco Coppi: “Nemmeno noi contestiamo che ad Arcore avvenissero fatti di prostituzione con compensi”. E “che i poliziotti fossero contenti di aver fatto un favore a Berlusconi, questo ve lo concediamo”.  [1]

E su questo punto ci ritroviamo ancora a interrogarci sul perché in Italia viene tollerato ciò che in altri paesi di democrazia avanzata costituirebbe non solo “scandalo” ma oggetto di dimissioni e di allontanamento dalla scena politica del protagonista politico. Invece ci tocca leggere che sono i magistrati che indagano a mettere in cattiva luce il paese e non invece un primo ministro noto oramai anche nelle tribù aborigene per il Bunga-Bunga.

Ma alla sentenza della Corte di Cassazione ha contribuito un “aiutino” (come nelle trasmissioni televisive) realizzato dai governi delle più o meno larghe intese modificando il reato di concussione (con la legge Severino) spacchettandolo in”concussione per induzione” e “concussione per costrizione”. Una differenza non da poco che ha posto problemi di interpretazione sopratutto per i processi già in corso, casualmente anche quello di Berlusconi. Nella nuova versione ciò che prima era un chiaro reato commesso da un incaricato del servizio pubblico che fa pressioni su qualcuno, viene modificato trasformando colui che riceve le pressioni in “accusato” a sua volta perché non si è opposto alle pressioni subite.

Già il 4 maggio del 2013 il Fatto Quotidiano componeva un occhiello inequivocabile e premonitore:

Una relazione della Cassazione fotografa lo stato dei processi dopo l’introduzione della nuova legge anticorruzione che distingue tra la concussione per costrizione e per induzione. Spacchettamento che rischia di annacquare il secondo aspetto, riconoscendo colpevole anche la vittima. In questo modo la famosa telefonata di Berlusconi in Questura per affidare la marocchina a Nicole Minetti rischia di finire nella categoria del penalmente irrilevante [2]

Una storia già scritta quindi. Ci possiamo però “consolare” con le parole del candidato del PD alla prossime regionali in Puglia Michele Emiliano che corre in soccorso del Berlusconi assolto:

Vorrei fare le mie congratulazioni a Berlusconi, anche se mi pesa un po’, perché è un mio avversario politico con una visione del mondo e della vita completamente diversa dalla mia. Però, quando una persona viene assolta dalla Cassazione, una procura come quella di Milano deve ammettere di avere sbagliato. E questo deve indurre tutti, e in particolare gli avversari politici di Berlusconi, a prendere atto di questo fatto” [3]

Possiamo come sempre continuare a stare sereni quindi… ci pensa il PD!

[1] Fatto Quotidiano – Gianni Barbacetto – Processo Ruby, Berlusconi Assolto
[2] Fatto Quotidiano – Giovanna Trichella – Arriva il ddl Severino, tribunali nel caos. E ora il processo Ruby rischia il nulla di fatto
[
3] Fatto Quotidiano – Intervista a Michele Emiliano (PD)

DUBITARE PER ESSERE LIBERI

NOTIZIE INTERESSANTI DAL WEB

A Firenze il successore di Renzi (Nardella) immagina di innaffiare i turisti con l'acqua per mantenere il decoro della città
Tav in Senato la relazione di Marco Rettighieri sul blocco dei lavori dopo gli arresti. L'intervento di Marco Scibona e le tante domande senza risposta.
Il concertone ha inizio dal pomeriggio con altri gruppi
Quello che viene fuori dal testo mi sembra una Nuclear Free Zone globale, che riconosce la legittimità del Trattato di Non Proliferazione vigente e si affida alla sua organizzazione per il controllo e per le misure di salvaguardia
Agricoltura, tecnologia, economia, com'è cambiato il loro rapporto e la manchevolezze della strategia in Italia
Dato che questi non sono soldi di Virano o di Foietta ma soldi pubblici, soldi di tutti, non vengano a raccontarci la favola dei posti di lavoro

DALL'ARCHIVIO

Un libro sulla Jiadh Islamica in Palestina.

Un libro sulla Jiadh Islamica in Palestina.

di Dominique Vidal per Le Monde Diplomatique Questo libro è il primo (1): nessuno aveva dedicato ...

LEGGERE...NUTRIMENTO DELL'ANIMA

Categorie del sito

Archivio articoli

Creative Common License

DALL'ARCHIVIO

La Trattativa: non solo un film! bensì un fatto politico.

La Trattativa: non solo un film! bensì un fatto politico.

"La Trattativa" il film di Sabina Guzzanti presentato ieri sera al cinema Fassino di Avigliana è un ...