Crea sito

Categorized | Attualità, Estero

Repubblica Centrale Africana: stop ai bambini soldati.

repubblica-centrafricana

da BBC news  UK

I gruppi armati nella Repubblica Centrafricana hanno accettato di rilasciare tutti i bambini che stanno lavorando con loro e di porre fine al reclutamento dei bambini, afferma l’Onu.

Si dice che le milizie abbiano reclutato circa 6,000-10,000 bambini per  lavorare come soldati, messaggeri o cuochi. L’agenzia Onu per l’infanzia, Unicef, dice che ora intende verificare la messa in pratica dell’accordo. L’Unicef dichiara che il conflitto in CAR (Repubblica Centrale Africana – n.d.t.) “ha creato una delle peggiori del mondo – e meno visibili – crisi umanitarie”.

La Repubblica del CAR è stata devastata dalla violenza di un gruppo ribelle a maggioranza musulmana che ha preso il potere nel marzo 2013.
Il gruppo Seleka, è stato poi estromesso, scatenando un’ondata di rappresaglie violente contro la popolazione musulmana, migliaia dei quali sono fuggiti dalle loro case.

Rappresentanti del governo, i leader dei gruppi armati e delle agenzie delle Nazioni Unite hanno negoziato l’accordo nel corso di una settimana di colloqui nella capitale del CAR, Bangui. Il Capo Unicef in CAR Mohamed Malick Fall lo ha descritto come “un importante passo avanti per la protezione dei bambini”.

Ma l’Unicef è cauto e vuole un accesso immediato alle aree sotto il controllo dei gruppi armati, e un calendario rigoroso per il rilascio dei bambini, riporta la giornalista della BBC Imogen Foulkes da Ginevra, dove ha sede Unicef. I bambini si troveranno ad affrontare una lunga riabilitazione, dichiara l’Unicef.

Un forum nazionale di riconciliazione è iniziato  lunedì a Bangui riunendo politici, gruppi armati, e leader religiosi.
I colloqui fanno parte di un processo volto a condurre a nuove elezioni.

Traduzione Dubitoergocogito 

DUBITARE PER ESSERE LIBERI

NOTIZIE INTERESSANTI DAL WEB

Judo e la paura. Può un arte marziale aiutare nella gestione della paura? Come si agisce? Lo spiega la campionessa di Judo, ed esperta in psicologia dello sport, Loredana Borgogno.
Può davvero finire l'era del libro cartaceo scalzata dalla tecnologia? Il rapporto tra il lettore e il libro è qualcosa di più che la sola lettura.
Il tema del lavoro fa sempre parte della campagna elettorale. La sinistra ne rivendica la difesa. Ma come si comporta davvero oggi lo Stato nei confronti del lavoro?
Blu Economy un'altra economia è possibile. Non più una economia green ma un modello che apprende dalla natura per realizzare procedimenti di produzione compatibili con l'ecosistema e il benessere delle realtà locali. Intervista di Tiziana Alterio.
Quali sono le conseguenze della mossa di Trump su Gerusalemme? Un'analisi ripercorre la storia della città più controversa del mondo. Gli interessi politici, strategici e le motivazioni religiose.
Il presidente Trump mette in discussione tutti i Trattati commerciali in essere, con l'obiettivo di ridurre l'impatto della Cina e aumentare la produzione interna. Non di meno intende rivedere gli accordi commerciali con l'Europa, comunque considerato partner privilegiato.

DALL'ARCHIVIO

Privatizzazione dei servizi pubblici un errore grave.

Privatizzazione dei servizi pubblici un errore grave.

da Voci dall’estero.it Un articolo del Guardian denuncia i danni fatti dalla privatizzazione dei ...

LEGGERE...NUTRIMENTO DELL'ANIMA

Categorie del sito

Archivio articoli

Creative Common License

DALL'ARCHIVIO

Tar Lazio ha rigettato il ricorso di Rti per le antenne al parco romano.

Tar Lazio ha rigettato il ricorso di Rti per le antenne al parco romano.

da Tuttogreen.it Una bella notizia per Roma: il Tar Lazio ha rigettato il ricorso di Rti (Reti te ...