Crea sito

Categorized | Ambiente, Attualità

Tar Lazio ha rigettato il ricorso di Rti per le antenne al parco romano.

castelli-romani-400x250 antenne

da Tuttogreen.it

Una bella notizia per Roma: il Tar Lazio ha rigettato il ricorso di Rti (Reti televisive italiane Spa – gruppo Mediaset) per l’annullamento della ordinanza sulla rimozione delle antenne nel parco dei Castelli Romani.

Si tratta di un’ordinanza (135/03) che impone lo sgombero e la demolizione di opere abusive e la rimozione degli impianti e delle antenne esistenti sul monte Cavo (nella zona di Rocca di Papa) già da diverso tempo ma che era stata impugnata. Oggi però è attuativa, il che significa: via immediatamente le installazioni radio-Tv all’interno delParco regionale dei Castelli romani.

Basti pensare che nell’area (una zona compresa tra monte Cavo, Madonna del tufo, Costarella e Maschio delle Faete), sono presenti già 119 impianti dei quali 48 di trasmissione radiofonica e 66 televisiva, oltre ad alcuni di servizi di pubblica utilità (Vigili del fuoco, Enav, Acea, Telecom) e di sicurezza nazionale.

Finora, a salvare le antenne era l’ancora incerta dimostrazione scientifica che causino davvero danni di salute, e per questo infatti risulta difficile per un Comune adottare provvedimenti inibitori di attività che si mantengono nei limiti previsti dalla vigente normativa, fissati dagli organi tecnici ministeriali.

Tuttavia, la recente sentenza del Tar e la stretta collaborazione con l’Ispettorato territoriale del Lazio, fanno intendere che qualcosa in tale ambito stia cambiando e lascia ben sperare per altre zone piene di antenne, anche nel resto d’Italia. Soprattutto in aree sottoposte a tutela ambientale.

La questione Rti-Castelli Romani non è però ancora finita: il comune di Rocca di Papa cercherà di trovare la formula migliore per poter far eseguire lo sgombero stando attento a non fare passi falsi che potrebbero essere usati dagli avvocati di Rti, che stanno già valutando un ricorso alla recente sentenza avversa, la n.1040.

In Italia il più forte continua sempre ad aver ragione…

DUBITARE PER ESSERE LIBERI

NOTIZIE INTERESSANTI DAL WEB

Ha concluso nei giorni scorsi i suoi lavori, la Commissione parlamentare di inchiesta sull'uranio impoverito.In oltre 32 mesi di lavoro, la Commissione ha indagato sui casi di morte e di gravi malattie che hanno colpito il personale italiano impiegato in missioni militari
La situazione dell'immigrazione crea scompiglio tra le forze politiche. Le analisi sui dati e le argomentazioni a favore di una cittadinanza più ampia sono state trattate nel corso del Sabirfest 2017.
Ferdinando Imposimato ci ha lasciati. Una dolorosa perdita per i difensori della Costituzione Italiana. Un maestro, un amico dei combattenti.
Elezioni 2018 e mondo No Tav: perplessità e paure serpeggiano nei social. Il M5S è davvero No Tav? Perché non parla della Torino-Lione? Qualche riflessione oltre i tormenti.
Per adesso quindi i tecnici della Comissione TAV hanno avuto ragione sulle previsioni di trasporto merci, a quando la ripartizione dei costi al 50%? e a quando il rispetto del vincolo "a saturazione della linea esistente"?
Ha concluso nei giorni scorsi i suoi lavori, la Commissione parlamentare di inchiesta sull'uranio impoverito.In oltre 32 mesi di lavoro, la Commissione ha indagato sui casi di morte e di gravi malattie che hanno colpito il personale italiano impiegato in missioni militari

DALL'ARCHIVIO

Sul bilancio consuntivo 2014 di Torino (a cura del M5S)

Sul bilancio consuntivo 2014 di Torino (a cura del M5S)

di Chiara Appendino M5S Torino. Nella sua relazione l'assessore Passoni ha snocciolato i numeri di ...

LEGGERE...NUTRIMENTO DELL'ANIMA

Categorie del sito

Archivio articoli

Creative Common License

DALL'ARCHIVIO

Regione Piemonte: i consiglieri 5 stelle fanno le pulci alla giunta Chiamparino.

Regione Piemonte: i consiglieri 5 stelle fanno le pulci alla giunta Chiamparino.

Se vuoi sapere davvero cosa succede in politica locale, per esempio in Regione Piemonte, e nazionale ...