Crea sito

Categorized | Attualità, Politica

Piemonte: il ritorno delle firme false ?!?

Torino panorama 2

La storia non insegna nulla in questo paese e tende a dimostrare che i “vizietti” della politica nel piegare le regole a proprio uso e consumo investono sia la destra che la sinistra. La lezione del 2010 con la raccolta delle firme false per Roberto Cota non è bastata, e per i politici vale la pena provarci, sempre. Così il Piemonte che è andato alle elezioni regionali anticipate nel 2014 e ha visto vincente la coalizione di centro sinistra con Chiamparino presidente, rischia altre elezioni anticipate.

Il gruppo del M5S in consiglio Regionale specifica:

In particolare sembrerebbero irregolari le firme per la presentazione delle liste provinciali del Pd, della lista “Monviso” e di quella regionale del cosiddetto listino bloccato.
Il che, se verificato dalla magistratura amministrativa, invaliderebbe anche il risultato del voto delle elezioni del 2014. Nel frattempo c’è la parallela indagine della Procura che ha iscritto nel registro degli indagati i consiglieri regionali Grimaldi (Sel) e Conticelli (Pd), che ai tempi avevano autenticato le firme dei sottoscrittori. 

In attesa dell’esito delle indagini il presidente Chiamparino temporeggia e dichiara di attendere il 9 luglio pv giorno nel quale il TAR si esprimerà in merito ai ricorsi. Se non ci fosse chiarezza nelle dichiarazioni del tribunale Chiamparino annuncia le dimissioni.

Dura la replica del M5S per il quale se ci sono state delle irregolarità nella raccolta firme non si attende la magistratura ma si danno subito le dimissioni e affermano:

A Chiamparino che chiede un patto di Responsabilità con le opposizioni per affrontare i temi fondamentali della Regione, diciamo no. Già sinora hanno preso provvedimenti dolorosi per i piemontesi, tra cui l’aumento delle tasse, il taglio pesante dei posti letto, nonché scelte di investimenti miopi. Non è più possibile vivacchiare oltre: non intendiamo attendere luglio. Crediamo che in un mese si possano approvare il Bilancio e la nuova legge elettorale e riandare al voto a giugno 2015. 
Per evitare ulteriori danni fatti da un Governo illegittimo. Come succede a Roma dove un Parlamento illegittimo con un Presidente illegittimo continua a governare come se nulla fosse.

Il filmato del M5S piemonte:

 

DUBITARE PER ESSERE LIBERI

NOTIZIE INTERESSANTI DAL WEB

Judo e la paura. Può un arte marziale aiutare nella gestione della paura? Come si agisce? Lo spiega la campionessa di Judo, ed esperta in psicologia dello sport, Loredana Borgogno.
Può davvero finire l'era del libro cartaceo scalzata dalla tecnologia? Il rapporto tra il lettore e il libro è qualcosa di più che la sola lettura.
Il tema del lavoro fa sempre parte della campagna elettorale. La sinistra ne rivendica la difesa. Ma come si comporta davvero oggi lo Stato nei confronti del lavoro?
Blu Economy un'altra economia è possibile. Non più una economia green ma un modello che apprende dalla natura per realizzare procedimenti di produzione compatibili con l'ecosistema e il benessere delle realtà locali. Intervista di Tiziana Alterio.
Quali sono le conseguenze della mossa di Trump su Gerusalemme? Un'analisi ripercorre la storia della città più controversa del mondo. Gli interessi politici, strategici e le motivazioni religiose.
Il presidente Trump mette in discussione tutti i Trattati commerciali in essere, con l'obiettivo di ridurre l'impatto della Cina e aumentare la produzione interna. Non di meno intende rivedere gli accordi commerciali con l'Europa, comunque considerato partner privilegiato.

DALL'ARCHIVIO

Carlo Azeglio Ciampi: fu vera gloria?

Carlo Azeglio Ciampi: fu vera gloria?

Giudicare tutta la storia di un uomo non è impresa facile; meno ancora l’essere obiettivi se non ...

LEGGERE...NUTRIMENTO DELL'ANIMA

Categorie del sito

Archivio articoli

Creative Common License

DALL'ARCHIVIO

Europa: disastro degli economisti o della politica ? (archivio tgvallesusa)

Europa: disastro degli economisti o della politica ? (archivio tgvallesusa)

di Davide Amerio Mancano due settimane alle votazioni europee il mondo politico è in grande fibril ...