Crea sito

Categorized | Attualità, Estero

Assange: costi imbarazzanti per Scotland Yard

ambasciata Equador Inghilterra - Assange

Julian Assange, il fondatore di Wikileaks, è rinchiuso dal 2012 presso l’ambasciata equadoregna in quei di Londra. L’ambasciata è sorvegliata a vista 24 ore al giorno dalla polizia. Sulla testa di Assange pende l’accusa di violenza sessuale mossa dalle autorità svedesi. Vicenda nota e poco convincente in quanto il fondatore di Weakileaks ha con il suo sito divulgato notizie che molti governi avrebbero preferito tenere occultati. L’accusa è sempre stata rigettata da Assange che ha ottenuto asilo politico dall’Equador.

Ora la vicenda ha assunto un tono grottesco. Scotland Yard ha speso circa 10 milioni di sterline per provvedere alla sorveglianza dell’ambasciata. Voci di corridoio della polizia definiscono queste cifre “imbarazzanti”.

Il vice Primo Ministro inglese Nick Clegg afferma che Assange dovrebbe tornare in Svezia e affrontare la giustizia. Ma la vera questione sono i costi di sorveglianza che nei primi 28 mesi e sino al 31 ottobre scorso hanno superato i 9 milioni di sterline che sono stati prelevati dal budget per la protezione diplomatica in Inghilterra.

La LBC radio ha calcolato in 10,000 sterline la spesa giornaliera per questa sorveglianza. Il portavoce di Wikileaks Kristinn Hrafnsoon ha dichiarato che

E’ imbarazzante vedere il governo dell’Inghilterra spendere più in sorveglianza e fermo di polizia per un rifugiato politico che nelle investigazioni sulla guerra all’Iraq che ha ucciso centinaia di migliaia di persone

Una situazione che viene definita “frustrante” dal vice primo ministro, sia per i contribuenti inglesi che per il governo svedese.

L’anno scorso in agosto Assange aveva dichiarato il suo desiderio di lasciare presto l’ambasciata dopo 950 giorni ma non l’ha fatto. Il governo svedese ritiene che dovrebbe presentarsi davanti alla giustizia ma Julian replica duramente sostenendo che quel paese ha importato delle pratiche di detenzioni illegali senza accuse sullo stile di Guantanamo.

Ciò che in realtà teme Assange è che la sua uscita dall’ambasciata non comporti un viaggio in Svezia per difendersi dalle accuse di abusi sessuali, bensì una estradizione negli Stati Uniti nei quali dovrebbe rispondere di divulgazione di informazioni top-segret mediante il suo sito Weakleaks.

il governo inglese cerca una soluzione diplomatica per interrompere i costi “imbarazzanti” che questa situazione ha generato nelle sue finanze.

Fonte: http://www.bbc.com/news/uk-31159594

DUBITARE PER ESSERE LIBERI

NOTIZIE INTERESSANTI DAL WEB

A Firenze il successore di Renzi (Nardella) immagina di innaffiare i turisti con l'acqua per mantenere il decoro della città
Tav in Senato la relazione di Marco Rettighieri sul blocco dei lavori dopo gli arresti. L'intervento di Marco Scibona e le tante domande senza risposta.
Il concertone ha inizio dal pomeriggio con altri gruppi
Quello che viene fuori dal testo mi sembra una Nuclear Free Zone globale, che riconosce la legittimità del Trattato di Non Proliferazione vigente e si affida alla sua organizzazione per il controllo e per le misure di salvaguardia
Agricoltura, tecnologia, economia, com'è cambiato il loro rapporto e la manchevolezze della strategia in Italia
Dato che questi non sono soldi di Virano o di Foietta ma soldi pubblici, soldi di tutti, non vengano a raccontarci la favola dei posti di lavoro

DALL'ARCHIVIO

Eugenio Scalfari Vs Di Battista

Eugenio Scalfari Vs Di Battista

Dibattito su La7 tra Eugenio Scalfari, considerato padre nobile del giornalismo italiano e Alessandr ...

LEGGERE...NUTRIMENTO DELL'ANIMA

Categorie del sito

Archivio articoli

Creative Common License

DALL'ARCHIVIO

Mente e cervello, una possibile concezione unitaria.

Mente e cervello, una possibile concezione unitaria.

di Guido Brunetti per neuroscienze.net I progressi delle neuroscienze ci hanno rivelato che noi c ...