Crea sito

Categorized | Attualità, Politica

Alessio lo studente che supera la ministra Boschi

maria-elena-boschi-620x264

Il “Re è nudo” titola il Fatto Quotidiano. Uno studente di giurisprudenza smaschera il governo impegnato in un tour propagandistico negli atenei a opera della fascinosa ministra .

Il plauso è dovuto al giovane , salito inaspettatamente suo malgrado agli onori delle cronache, per aver illustrato, in faccia alla ministra, l’elenco copioso delle porcate che fanno della sua Riforma Costituzionale uno stravolgimento anti-democratico del nostro ordinamento.  La vicenda mette in evidenza alcuni aspetti sociali e politici interessanti:

  1. Ai giovani insegna che, come un anonimo scrisse sul muro di una casa, se “vuoi fottere il sistema… studia!”. La conoscenza è l’arma migliore per sostenere la libertà, per essere cittadini e non sudditi. Il confronto con i giovani è fondamentale, nuove idee e nuovi punti di vista nascono da loro.
  2. Un governo che si vanta di essere “riformatore” e si fa cogliere in contropiede da uno studente (con qualche nozioni di diritto avendo sicuramente aperto, letto e studiato, qualche testo di giurisprudenza) offre l’impietosa visione dell’incompetenza e della fragilità di tesi che hanno bisogno della protezione e della complicità dell’informazione per reggere. Senza “rete” le tesi “riformistiche” si smontano miseramente.
  3. Le truppe dei neo quarantenni che animano questa compagine governativa sono composte da “vecchi”; lo sono nell’animo, nelle idee e nei comportamenti. Tant’è che hanno più famigliarità con i e i Berlusconi che con le nuove generazioni.
  4. Risulta evidente come le riforme della scuola, o le non riforme, attuate in questi anni, sono inadeguate a creare quel fermento politico e culturale possibile tra i nostri giovani. Pensiamo al potere che le riforme vogliono dare ai “presidi” (o come cavolo li chiamano adesso) e valutiamolo con l’atteggiamento remissivo e patetico di questo “magnifico” Rettore nei confronti del “potere” e di fronte agli studenti. Che insegnamento potranno mai dare costoro?

Come sovente capita le “illuminazioni” giungono inaspettate e impreviste. Ringraziamo quindi il giovane Alessio per avere, non ostante i pareri contrari dei suoi amici, osato squarciare il velo delle ipocrisie renziane con la sua “semplice” intelligenza. Di questo abbiamo un gran bisogno.

Di certo non faremo come la pluriparlamentare che di fronte alle contestazioni rivolte  al suo partito, da parte dei “giovani”, pare abbia detto una frase del tipo “ma questi qui cosa vogliono?”.  Ecco! Meno Finocchiaro, Boschi, Renzi e Verdini e più “Alessi”!

DUBITARE PER ESSERE LIBERI

NOTIZIE INTERESSANTI DAL WEB

A Firenze il successore di Renzi (Nardella) immagina di innaffiare i turisti con l'acqua per mantenere il decoro della città
Tav in Senato la relazione di Marco Rettighieri sul blocco dei lavori dopo gli arresti. L'intervento di Marco Scibona e le tante domande senza risposta.
Il concertone ha inizio dal pomeriggio con altri gruppi
Quello che viene fuori dal testo mi sembra una Nuclear Free Zone globale, che riconosce la legittimità del Trattato di Non Proliferazione vigente e si affida alla sua organizzazione per il controllo e per le misure di salvaguardia
Agricoltura, tecnologia, economia, com'è cambiato il loro rapporto e la manchevolezze della strategia in Italia
Dato che questi non sono soldi di Virano o di Foietta ma soldi pubblici, soldi di tutti, non vengano a raccontarci la favola dei posti di lavoro

DALL'ARCHIVIO

Mayday da Milano (EXPO)

Mayday da Milano (EXPO)

Tradotto da The Economist 31 gennaio 20015 Gru punteggiano l'orizzonte a nord-ovest di Milano, la s ...

LEGGERE...NUTRIMENTO DELL'ANIMA

Categorie del sito

Archivio articoli

Creative Common License

DALL'ARCHIVIO

Francia: bambini del Ciad stuprati dai soldati.

Francia: bambini del Ciad stuprati dai soldati.

da canalfrance.info Les enfants violés parlent : « Le soldat français m'a dit qu’il fallait me ...